Progetto

Come nascono i manuali di Casadasè

I manuali nascono dalla nostra esperienza di lavoro con giovani adulti con autismo: nella varietà delle modalità comunicative e degli stili di apprendimento, tutti necessitano di una forte strutturazione del lavoro e, nella grande maggioranza,  prediligono il canale visivo.

A queste esigenze, quindi, si conformano i nostri manuali: il processo di apprendimento è rigorosamente strutturato e procede per livelli di difficoltà crescente, sia all’interno dei singoli manuali sia nell’intero percorso del laboratorio; le immagini, appositamente create dai nostri grafici, sono il più possibile piacevoli, essenziali e ben definite, senza elementi di disturbo che compromettano l’attenzione.

Ogni volume (un raccoglitore ad anelli) è costituito da un numero variabile di schede operative. Queste si presentano come pagine plastificate sulle quali vengono applicate tessere attacca/stacca col sistema del velcro.

Questo materiale, oltre ad essere di facile utilizzo, è dotato di una componente sensoriale che incrementa la motivazione; la sollecitazione tattile e uditiva, inoltre, riduce lo stress correlato al lavoro.

Ad ogni volume dei laboratori didattici sono associati una scheda di istruzioni per l’operatore e un modulo per la raccolta dati, essenziale per il monitoraggio e la valutazione del lavoro.

La raccolta dei manuali si articola in 5 laboratori, che corrispondono ad altrettante aree  tematiche:

In aggiunta:

Alcuni laboratori si suddividono in sezioni più specifiche (1-2-3…) che contengono i singoli manuali, formati da uno o più volumi (a-b-c…)

I manuali di Casadasè sono prodotti all’interno del nostro Centro da un gruppo di ragazzi, che, pur possedendo le competenze necessarie a svolgere un compito in autonomia, richiedono un ambiente di lavoro protetto a causa di peculiari intolleranze e limitazioni.

A partire dal progetto fornito dagli educatori, i ragazzi realizzano i manuali nelle diverse fasi: dalla scelta e lavorazione delle immagini fino alla realizzazione pratica (plastificazione, ritaglio, incollaggio..).

Lavorano al progetto sia soggetti ad alto funzionamento, con buone competenze in campo informatico, sia soggetti con abilità limitate al campo pratico e a operazioni semplici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button